Autunno nella Tuscia: borghi, boschi ed eventi da non perdere!


L’autunno nella Tuscia è un seducente turbinio di odori e colori che impregnano l’animo di tutti coloro che hanno voglia di assaporare questo territorio lentamente, gustandosi la calma di questo periodo dell’anno.

Questa stagione arriva in punta di piedi, accarezza con tinte di luce il fogliame e avvolge la vegetazione dei boschi in nebbie morbide, suggestive, misteriose. 

L’autunno nel viterbese è profumo di casa, ma anche di sagre che esaltano prodotti locali e antiche tradizioni, promuovendo il territorio con tutte le sue ricchezze, dando l’opportunità di inoltrarsi in percorsi enogastronomici alla scoperta di sapori tipici. 

Volete trascorrere un weekend d’autunno nella Tuscia? Scopriamo insieme cosa fare, cosa vedere e a quali eventi partecipare in questa stagione.

 

autunno nella Tuscia

Gli eventi per vivere l’autunno nella Tuscia:

Sagra della castagna

Inizio con la sagra della castagna perché è probabilmente fra le più celebri di questo angolo d’Italia.

Le castagne rappresentano il 30% dell’economia regionale, questo dato ci fa capire il ruolo di primo piano che gioca questo prodotto nella Tuscia.

La sagra prevede un fitto programma di eventi con stand gastronomici, musica, spettacoli, bancarelle di aziende agricole, dove si possono acquistare prodotti a km 0, come marmellate e miele biologici. A tutto ciò poi si aggiungono rievocazioni storiche, cene nelle taverne o nelle cantine e, ovviamente, caldarroste in piazza per tutti. 

Quale occasione migliore per farsi sedurre dai sapori tipici di questa terra?

In questo articolo trovate tutti gli eventi e i paesini in cui si svolge questa sagra, che si tiene da inizi a fine ottobre.

 

caldarroste

 

castagne

Le giornate dell’olio e del vino

Le “Giornate dell’Olio e del Vino” si svolgono a Gallese. L’evento quest’anno è arrivato alla sua XI edizione e celebra i prodotti tipici della Tuscia, protagonisti indiscussi di un percorso enogastronomico che coinvolge tutto il centro storico del borgo. Con una piccola mappa legata al collo, si vaga per i vicoli alla ricerca delle taverne, dove si degustano varie specialità: formaggi locali, fritti misti, bruschette, zuppe di funghi, acquacotta (il piatto tipico di Viterbo), carne di maiale e biscotti secchi, il tutto abbinato con olio extravergine locale e selezionati vini locali.

L’evento ha lo scopo di far emergere le eccellenze gastronomiche del territorio, oltre a incentivare i prodotti biologici e la filiera corta. Non è infatti un caso che il comune di Gallese faccia parte del progetto “Eco Borghi”. 

Le “Giornate dell’Olio e del Vino” si svolgono ogni anno il penultimo weekend di novembre. 

 

giornate dell'olio e del vino

 

giornate del vino e dell'olio

CioccoTuscia

Sempre a ottobre si svolge il Cioccotuscia, il festival dei dolci della Tuscia, appuntamento imperdibile per tutti i golosi.

Prende luogo nell’elegante cornice delle ex scuderie di Palazzo Farnese di Caprarola, uno dei borghi più belli d’Italia. 

Dolci, creme, oli a base di nocciole della Tuscia, degustazioni di prodotti locali, laboratori didattici per i bambini e cooking show per gli adulti.

Autunno nella Tuscia: cosa vedere?

I borghi

Come non consigliarvi di dedicare una giornata o una mattinata per visitare i borghi più belli della Tuscia?

Vi suggerisco Civita di Bagnoregio, anch’essa uno dei borghi più belli d’Italia. In autunno si spopola di turisti ed è più facile riuscire a godersi i tanti scorci che si affacciano sulla Valle dei Calanchi e fotografare deliziosi angolini e vicoli. Nel periodo autunnale troverete una bellissima edera di un rosso fiammeggiante a rivestire le pareti di tufo delle case.

Calcata è un altro luogo incantato, che non dovete assolutamente ignorare se volete vivere l’autunno nella Tuscia.

Vi dò una dritta: recatevi alla sala da tè, salite sulla terrazza panoramica che si affaccia sulla Valle del Treja, sorseggiate un infuso caldo mentre i colori del tramonto inondano la vallata (se sarete fortunati riuscirete ad ammirare anche la nebbia che si srotolerà sui boschi). Mi ringrazierete! 

 

Civita di Bagnoregio

Civita di Bagnoregio

Calcata

Calcata

I boschi

L’autunno è la stagione che preferisco dopo l’estate. Lo adoro per il profumo inconfondibile che impregna l’aria, per il calore che si disperde, per l’introversione e per il silenzio che s’insinua negli intermezzi dei fruscii delle foglie.

Amo godermi questo fugace preludio dell’inverno che avanza nei boschi a me noti, gli stessi che vi consiglio se siete a caccia del foliage autunnale. 

 

Faggeta

Faggeta

Faggeta

Faggeta

Pensate che i boschi della Tuscia ricoprono oltre il 20% del territorio della provincia di Viterbo. Potete immaginare l’incanto e la bellezza quando arriva l’autunno.  

Vi consiglio vivamente di fare una passeggiata alla Faggeta, sui Monti Cimini, alla Riserva Naturale del Lago di Vico o al Bosco del Sasseto, definito “Il bosco di Biancaneve” dal National Geographic. 

 

 

 

 


Ti è stato utile questo articolo? Fammelo sapere con un commento! 

Eliana Lazzareschi Belloni
About me

Scrittrice, web content writer, viaggiatrice. Viaggio con il corpo, la mente e lo spirito. Adoro la natura, i suoi colori e i suoi profumi. Mi piace leggere, ascoltare e immaginare.

YOU MIGHT ALSO LIKE

terme di viterbo
Relax alle terme di Viterbo? Fatevi coccolare dall’Hotel Salus Terme!
November 21, 2017
Vitorchiano
I 3 borghi nella roccia più suggestivi della Tuscia
June 15, 2017
Borgo di Bolsena
7 spunti per un weekend di relax a Bolsena
June 09, 2017
San Pellegrino in fiore
San Pellegrino in Fiore (video)
May 11, 2017
terme dei Papi
Relax nella Tuscia: tutte le terme di Viterbo
May 02, 2017
ragazza a San Pellegrino a Viterbo
Caffeina Christmas Village: la magia del Natale a Viterbo
December 13, 2016
caldarroste offerte alle feste della castagna della Tuscia
Le feste della castagna della Tuscia: gli eventi da non perdere
September 16, 2016
tour-della-tuscia
Tour della Tuscia, fra turismo rurale e natura
July 15, 2016
Vallerano incantata
Vallerano Incantata: la magia del Natale nella Tuscia
January 02, 2016

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *