Cosa vedere a Trastevere, un piccolo borgo nel cuore di Roma


Se state programmando un viaggio a Roma, non dovete assolutamente perdervi Trastevere, uno dei quartieri più belli della città. Sicuramente la domanda che vi balzerà in testa è: cosa vedere a Trastevere?

Trastevere è il “core de Roma”, un angolo della capitale che ricorda un piccolo borgo, un rifugio dal trambusto del traffico, dallo stridere delle ruote delle metropolitane sulle rotaie. Badate bene, non sto dicendo che in questo quartiere regni quella tranquillità bucolica e idilliaca tipica dei paesini di campagna, ma si respira una dimensione umana della città.

Trastevere è un brulicare di persone, di vespe che sfrecciano veloci sui sanpietrini, grida, schiamazzi, risate; è un contrasto emozionale che raccoglie caos, romanticismo, eleganza, cultura e arte.

 

Trastevere

 

Trastevere

 

Trastevere

 

Trastevere profuma di edera che si è tinta di autunno, di odori tipici della cucina romana, di antico, ma anche di viuzze un po’ più sudicie.

Passeggiando vi accompagnano i sorrisi dei ristoratori, che attendono all’esterno delle loro graziose trattorie con i tavolini di legno e le tovagliette a quadri rossi e bianchi e i ciclamini posizionati al centro del tavolo.

Proprio per tutte queste ragioni, per me Trastevere è il quartiere più genuino della capitale, il più colorito e quello in cui si respira l’animo autentico del popolo romano.

 

Trastevere

 

Trastevere

Via della Lungaretta

cosa vedere a Trastevere

Traversa di Via della Lungaretta

Il turismo ha ovviamente snaturato l’aspetto originale di questo rione storico, ma si percepisce ancora quell’aurea antica e paesana di una Roma ormai dimenticata.

Fatevi condurre dagli occhi e dal cuore. Mettete via il gps, perdetevi fra le sue viuzze e godetevi i dettagli dei vicoli che trasudano romanità: panni stesi ad asciugare, portoni graffiati dal tempo, pareti con l’intonaco scrostato ed edere di diverse tonalità.

 

Trastevere

 

Trastevere

Via della Lungaretta

Qui è tutto un susseguirsi di botteghe, osterie, negozietti, sorrisi, musica dal vivo, piazzette antiche brulicanti di turisti che si preparano alla movida romana.

Un rione che fa pensare a un borgo medievale straripante di vita.

Cosa vedere a Trastevere:

In questo paragrafo vi consiglio cosa vedere a Trastevere: piazzette, vicoli da fotografare, chiese. Se avete visto il film “La grande bellezza” riconoscerete senz’altro alcuni di questi luoghi, come il lungotevere. 

Ecco quindi quello che non dovete perdervi:

Vicolo del Piede: se – come me – siete appassionati di fotografia, dovete recarvi qui per scattare qualche foto. Troverete una palazzina interamente rivestita di edera. Peccato però per le brutte scritte sui muri.

 

Vicolo del Piede

 

Vicolo del Piede

 

Piazza Trilussa: questa piazza è di solito piena di giovani che qui si danno appuntamento. A fare da cornice ci sono gli artisti di strada. Curiosate fra i dipinti e i quadri, fra quelle bancarelle che profumano di colori a olio o a tempera, pennelli, luce, matite, carta.

 

 

Piazza Trilussa

 

Via della Scala: una pittoresca “stradina” in cui poter scattare foto ai palazzi rivestiti di edera.

Gianicolo: potete salire quassù per ammirare Roma dall’alto.

Lungotevere: passeggiare qui di sera, con le luci che punteggiano la notte e si riflettono sulle acque del fiume è una vera meraviglia.

Piazza Santa Maria: è punto di riferimento per la vita notturna dei romani e dei turisti. Al centro della piazza si trova la fontana più antica di Roma. È alimentata dall’Acqua Paola che, si narra, dissetò i trasteverini dopo secoli, poiché la rete idrica era assente. In questa piazza si trova l’omonima chiesa, un gioiello d’arte medievale. Vi consiglio di visitarla al tramonto per godere appieno dello spettacolo dei giochi di luce sul mosaico della facciata della chiesa.

Come arrivare a Trastevere:

Purtroppo non esiste una fermata della metro, che è senz’altro il mezzo di trasporto più veloce e comodo. Per arrivare a Trastevere, potete raggiungere la fermata Colosseo con la linea B e poi recarvi a Piazza Venezia a piedi, prendere la linea 8 (Piazza Venezia-Casaletto) e scendere alla fermata Belli. Proseguite a piedi per circa 400 metri e arriverete a Piazza Santa Maria in Trastevere.

Se partite da Termini, dovrete prendere il bus della linea H e scendere alla fermata Sonnino – San Gallicano. Dopo qualche passo vi ritroverete in piazza Sant’Egidio.

 

 

 

 


Ti è stato utile questo articolo? Fammelo sapere nei commenti! 

 

Eliana Lazzareschi Belloni
About me

Scrittrice, web content writer, viaggiatrice. Viaggio con il corpo, la mente e lo spirito. Adoro la natura, i suoi colori e i suoi profumi. Mi piace leggere, ascoltare e immaginare.

YOU MIGHT ALSO LIKE

Roccagorga
Cosa vedere a Roccagorga: borgo di antiche tradizioni
November 15, 2017
Santuario di Greccio
Greccio: il borgo in cui è nato il presepe
November 07, 2017
lago della Duchessa
Trekking nel Lazio: escursione al lago della Duchessa
October 10, 2017
eremo di San Michele Arcangelo
Trekking sulla cima del Redentore dei Monti Aurunci
September 12, 2017
veduta di Sermoneta
Sermoneta: cosa vedere nei dintorni di Roma
September 07, 2017
Fonte dell'Acqua Turchina
Tour in canoa sul fiume Cavata
July 20, 2017

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *