Escursione a Rocca Calascio, il castello di “Ladyhawke”


Se siete appassionati di natura e borghi, vi consiglio un’escursione a Rocca Calascio.

La provincia di L’Aquila è una zona particolarmente ricca di cose da vedere e fare (vi avevo descritto il mio itinerario qui) e potrete facilmente coniugare natura e visite ai borghi più belli dell’Abruzzo.

L’escursione alla rocca è breve e non presenta particolari difficoltà. Si arriva in auto, attraversando aree paesaggistiche davvero suggestive e panoramiche.

 

Rocca Calascio

 

vista di Rocca Calascio

 

Rocca Calascio

Come arrivare a Rocca Calascio?

Basta selezionare sul navigatore “Calascio”, che sarebbe il paesino che si stende ai piedi del castello, a 1200 metri di altitudine. Una volta arrivati al paese, seguite le indicazione turistiche per la rocca e parcheggiate vicino al fontanile.

Qui ci sono due alternative: si può decidere di imboccare il sentiero che sale sui fianchi dei monti o scegliere la strada asfaltata (in alcuni periodi dell’anno la strada è accessibile anche alle auto). Il percorso, in entrambi i casi, è lungo 3 km.

Qualora voleste evitare la camminata, dal paese c’è una navetta che conduce al borgo di Calascio. Poi da lì si prosegue per dieci minuti a piedi. Il costo è di € 2 per un biglietto singolo, € 3 A/R. 

Il borgo abbandonato di Calascio

Dopo una ventina di minuti si raggiunge il piccolo borgo di Calascio, ormai disabitato. Si trova a 1452 metri di altitudine ed è caratterizzato da vecchi edifici abbandonati e diroccati, però ci sono anche graziosi ristorantini e trattorie dove assaporare piatti locali.

Chiesetta di Santa Maria della Pietà 

Sotto alla Rocca, sullo stesso sentiero che conduce al borgo di Santo Stefano di Sessanio, si trova questa chiesetta a pianta ottagonale. Secondo una credenza popolare, fu costruita nel 1596 nello stesso luogo in cui la popolazione locale sconfisse una banda di briganti.

 

Chiesa di Santa Maria della Pietà

Rocca Calascio

Infine si arriva alla possente Rocca Calascio, che svetta con la sua pietra bianca e domina la Valle del Tirino e l’altopiano Navelli

La sua maestosità è incorniciata dallo splendido paesaggio circostante. Da qui, infatti, si può ammirare uno dei panorami più suggestivi di tutto l’Abruzzo: la vista si apre sui principali gruppi montuosi dell’Appennino abruzzese, dal Gran Sasso al Velino, alla Maiella, ai Monti Marsicani.

 

veduta da Rocca Calascio

 

veduta da Rocca Calascio

 

vista su Rocca calascio

 

Rocca Calascio

 

panorama da Rocca Calascio

 

Si è subito catapultati in un’atmosfera d’altri tempi, dove il tempo sembra essersi fermato. Natura incontaminata, silenzio, qui si respira l’essenza dell’Abruzzo

Rocca Calascio è situata su un crinale a 1460 metri d’altezza ed è uno dei castelli più elevati d’Italia. La sua altitudine le donava una posizione favorevole dal punto di vista difensivo, proprio per questa ragione era utilizzata come punto d’osservazione militare a protezione del tratturo magno, dove si spostavano le greggi durante la transumanza. Era tra l’altro in comunicazione con altre torri e castelli vicini.

È famosa per essere il castello di “Ladyhawke” perché qui furono ambientate alcune scene del film, che fu girato nel 1985. 

 

Panorama da Rocca Calascio

 

io su masso a Rocca Calascio

 

io a Rocca Calascio

 

Tra il 1986 e il 1989 il castello è stato restaurato poiché nel 1703 fu gravemente danneggiato da un terremoto.

In seguito al restauro, la rocca è divenuta location di numerosi spot e film.

Oggi i visitatori possono fruire di questa bellezza architettonica in maniera gratuita. C’è la possibilità di partecipare anche a visite guidate all’interno del torrione, che vengono effettuate da volontari molto preparati. 

 

vista da Rocca Calascio

 

Nel 2011 il National Geographic ha inserito Rocca Calascio fra i 10 castelli più belli del mondo.

Alla rocca si può arrivare anche con un’escursione da Campo Imperatore, che non dista molto.

Questo luogo, pur essendo suggestivo, è poco pubblicizzato, quindi spero vivamente di avervi fatto venire voglia di organizzare una bella escursione a Rocca Calascio. 

 

 

 

 

 


Ti è stato utile questo articolo? Fammelo sapere con un commento! 

Eliana Lazzareschi Belloni
About me

Scrittrice, web content writer, viaggiatrice. Viaggio con il corpo, la mente e lo spirito. Adoro la natura, i suoi colori e i suoi profumi. Mi piace leggere, ascoltare e immaginare.

YOU MIGHT ALSO LIKE

cascate di Monte Gelato
Una passeggiata alle suggestive cascate di Monte Gelato
October 13, 2017
lago della Duchessa
Trekking nel Lazio: escursione al lago della Duchessa
October 10, 2017
scorcio Santo Stefano di Sessanio
2 borghi abruzzesi da visitare in provincia dell’Aquila
September 29, 2017
stalattiti delle grotte di Stiffe
La magia delle Grotte di Stiffe, le cavità “vive”
September 26, 2017
eremo di San Michele Arcangelo
Trekking sulla cima del Redentore dei Monti Aurunci
September 12, 2017
veduta del fiume Tirino
In canoa sul Tirino, il fiume più limpido d’Europa
September 05, 2017
Rocca Calascio
6 luoghi magici da vedere in provincia di L’Aquila
August 29, 2017
percorso durante cammino di San Benedetto
Cammino di San Benedetto: itinerario di 4 giorni
September 09, 2016
tagliata vulsini
Corchiano e i suoi monumenti naturali
June 20, 2015

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *