Fonti del Clitunno: un eden naturalistico nell’Umbria


Le Fonti del Clitunno si trovano a Campello sul Clitunno, un piccolo comune in provincia di Perugia, a pochi chilometri da Spoleto e Foligno.

Ho avuto la fortuna di visitare questo luogo domenica scorsa assieme a una mia carissima amica e devo dire che è stata una piacevole scoperta.

Il caldo torrido di un pomeriggio di fine giugno, il canto delle cicale e il bisogno incontenibile di fresco, ci hanno spinto alle fonti, di cui avevo sentito parlare bene.

 

vegetazione delle Fonti del Clitunno

 

anatre alle Fonti del Clitunno

 

animali alle Fonti del Clitunno

 

Cosa sono le Fonti del Clitunno:  

Immaginate tanti pioppi cipressini e salici piangenti che, con i loro rami, si allungano pigramente sulla superficie dell’acqua, il delicato stormire delle foglie accarezzate dal vento leggero, le ombre degli alberi che si proiettano sullo specchio d’acqua. Queste sono le Fonti del Clitunno, un parco naturalistico recintato.

Un’oasi suggestiva e verdissima in cui si distende un placido laghetto che racchiude le sorgenti del fiume Clitunno. La vegetazione lacustre e i riverberi del sole sull’acqua creano meravigliosi contrasti e giochi di luce, donando al lago tutte le sfumature del verde.

 

colori delle acque delle Fonti del Clitunno

 

colori Fonti del Clitunno

 

I suoi abitanti sono graziose paperelle, anatre, cigni e animali acquatici, che fendono l’acqua con grazia.

Questo luogo regala ai suoi visitatori una passeggiata rilassante fuori dal tempo. Si percorrono, infatti, un sentiero molto curato e ponticelli di legno, dai quali si può rimanere a contemplare gli animali.

Questo eden naturalistico in passato è stato decantato da letterati della fama di Virgilio, Byron e Carducci e non è affatto difficile comprenderne la ragione. Quest’ultimo consacrò il luogo nella sua ode “Alle fonti del Clitunno”. Nel parco si trova una stele scolpita a bassorilievo che ricorda la visita del poeta.

Questo è senz’altro il luogo perfetto per ritemprarsi a contatto con la natura e gli animali.

 

stele Fonti del Clitunno

 

Fonti del Clitunno

 

Le Fonti del Clitunno nel passato:

Al tempo dei romani, presso le sorgenti si venerava il dio Giove Clitunno, la personificazione delle acque del fiume. Le sorgenti erano considerate sacre e qui ogni anno a primavera si svolgevano delle festività in onore del dio, i “Clitunnali“.

Cosa vedere nei dintorni delle Fonti del Clitunno?

A pochi chilometri si trova il borgo di Campello sul Clitunno e Trevi, uno dei borghi più belli d’Italia.
Se desiderate spingervi più lontano, una tappa imperdibile è Spello.

Informazioni utili:

L’ingresso al parco costa 3 euro.
Per ulteriori informazioni, visitate il sito web.

 

Per mangiare vi consiglio il ristorante-albergo Le Fontanelle, con menù che include prodotti tipici locali. Non perdetevi il famoso tris di bruschette (olio evo, tartufo e pâté di olive verdi e nere).

 


Ti è stato utile questo articolo? Fammelo sapere con un commento! 

Eliana Lazzareschi Belloni
About me

Scrittrice, web content writer, viaggiatrice. Viaggio con il corpo, la mente e lo spirito. Adoro la natura, i suoi colori e i suoi profumi. Mi piace leggere, ascoltare e immaginare.

YOU MIGHT ALSO LIKE

Le mole di Narni viste dall'alto
Le Mole di Narni: un pericoloso paradiso terrestre
July 11, 2017
vicolo a Spello
Un giorno a Spello: cosa vedere nella capitale dei fiori
May 05, 2017
copertina video "una giornata a Spello"
Una giornata a Spello (video)
May 04, 2017
copertina video di Parrano
Parrano, piccolo borgo umbro (video)
April 19, 2017
Città della Pieve
Città della Pieve e la magia dei suoi vicoli
March 09, 2017
scorcio Monteleone d'Orvieto
Weekend in Umbria: la quiete di Monteleone d’Orvieto
March 03, 2017

2 Comments

Katiuscia Herrera
Reply luglio 4, 2017

Conosco bene questo posto! Anche se a volte dimentichiamo quanto siano belli i dintorni di casa nostra

    Eliana Lazzareschi Belloni
    Reply luglio 4, 2017

    Proprio così ed è un peccato! Se non ce ne facciamo noi promotori, chi lo fa?

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *