Un giorno a Spello: cosa vedere nella capitale dei fiori


Se state programmando una gita in Umbria, io vi suggerisco vivamente di considerare una giornata a Spello. In questo articolo vi consiglio cosa vedere e cosa mangiare nella capitale dei fiori.

Spello è una piccola gemma dell’Umbria adagiata su un’altura alle pendici del Monte Subasio, incastonata fra i dolci declivi della valle umbra e immersa fra campi di vitigni e uliveti. Un piccolo borgo medievale che trattiene nei suoi vicoli il profumo e i colori dei fiori, i quali fanno dono alla cittadina di scorci di indiscutibile bellezza, tinteggiati di primavera.

Sembra di entrare in un dipinto del Botticelli. È questa la prima impressione che ho avuto passeggiando su e giù per le viuzze di Spello, uno dei borghi più belli d’Italia e una delle cittadine murate più affascinanti della nostra penisola.

Spello è nota anche come la “Città d’arte e dei Fiori”.

 

vicolo fiorito di Spello

 

vicolo a Spello

 

vicolo di Spello

Un po’ di storia:

Spello fu fondata dagli umbri e fu denominata Hispellum in epoca romana. In antichità era protetta da una possente cinta muraria – molto più ampia di quella che rimane oggi – ma le invasioni barbariche la ridussero a una povera borgata.

Oggi il borgo conserva i resti di queste mura romane e 5 porte urbiche.

Conquistata dai Longobardi, entrò a far parte del Ducato di Spoleto per poi passare al Papato ed essere concessa successivamente in vicariato alla famiglia Baglioni di Perugia fino al 1648.

Cosa vedere a Spello:

Il centro storico di Spello è racchiuso all’interno delle mura, a cui si accede attraverso le porte erette in periodo augusteo e medievale ed è lastricato di sanpietrini.

Fra i monumenti più importati sono annoverati la Chiesa di Santa Maria Maggiore, dove si possono ammirare gli affreschi cinquencenteschi del Pinturicchio.

La Chiesa di Sant’Andrea propone un altro tesoro dell’artista: la Madonna in trono e i santi.

Vi consiglio di salire al Belvedere, da dove si ha una magnifica vista sulle colline vicine.

Porta Venere è una delle cinque porti urbiche della cittadina ed è adornata da due imponenti torri dodecagonali romaniche, conosciute come le Torri di Properzio.

 

Porta Venere

 

Splendidamente conservato, il Palazzo Comunale è un edificio nel cuore di Spello, sovrastato da un elegante ballatoio medievale e impreziosito da elementi architettonici come le arcate.

 

Palazzo comunale

 

drago

 

I vicoli di Spello sono caratterizzati dalla presenza di deliziose botteghe di prodotti locali e artigianali.

 

bottega alimentare

 

bottega a Spello

 

bottega a Spello

 

ceramica di Spello

Quando visitare Spello:

Il borgo vale una visita in qualsiasi stagione, ma ci sono degli eventi locali molto importanti come la Festa dell’Olio, che si tiene fra dicembre e gennaio e l’infiorata del Corpus Domini, che si svolge ogni anno fra maggio e giugno. Durante questo evento, i vicoli vengono ammantati da un tappeto di oltre un chilometro e mezzo con coloratissimi disegni ornamentali liturgici.

Inoltre, ogni anno si tiene il concorso “Finestre, balconi e vicoli fioriti” che trasforma il borgo in un tripudio di profumi e colori.

 

vicolo a Spello

 

vicolo di Spello

 

vicolo di Spello

Cosa mangiare a Spello:

Dal punto di vista enogastronomico non rimarrete delusi. Per accompagnare i vostri banchetti vegetariani, vi consiglio il pecorino di Monte Subasio, asparagi di montagna, funghi – tra cui il pregiatissimo tartufo bianco – le bruschette, innaffiate di ottimo olio locale e zuppe con i tradizionali legumi della zona: la risina, cicerchia e i ceci di Spello.

 

 

Vi lascio al video sulla mia giornata a Spello. Iscrivetevi al mio canale YouTube se non volete perdervi le mie avventure!

 


Ti è piaciuto questo articolo? Fammelo sapere nei commenti! 

Eliana Lazzareschi Belloni
About me

Scrittrice, web content writer, viaggiatrice. Viaggio con il corpo, la mente e lo spirito. Adoro la natura, i suoi colori e i suoi profumi. Mi piace leggere, ascoltare e immaginare.

YOU MIGHT ALSO LIKE

Le mole di Narni viste dall'alto
Le Mole di Narni: un pericoloso paradiso terrestre
July 11, 2017
Ragazza osserva le Fonti del Clitunno
Fonti del Clitunno: un eden naturalistico nell’Umbria
June 27, 2017
copertina video "una giornata a Spello"
Una giornata a Spello (video)
May 04, 2017
copertina video di Parrano
Parrano, piccolo borgo umbro (video)
April 19, 2017
io a Borgo Giorgione
Borgo Giorgione: un soggiorno di charme in un borgo
March 30, 2017
Città della Pieve
Città della Pieve e la magia dei suoi vicoli
March 09, 2017
scorcio Monteleone d'Orvieto
Weekend in Umbria: la quiete di Monteleone d’Orvieto
March 03, 2017

4 Comments

Pietrolley
Reply maggio 5, 2017

Ho visto le foto tue e di Flavia e mi ha colpito tantissimo! È uno di quei borghi in cui scatterei infinite foto ai vicoletti e alle porte!

    Eliana Lazzareschi Belloni
    Reply maggio 6, 2017

    Proprio così: non finiresti di trovare scorci deliziosi da immortalare. Facci un pensierino per una prossima gita lunga :)

silvanablogblog
Reply maggio 6, 2017

Ho navigato più di tre ore su internet, ma non avevo ancora
trovato un articolo così piacevole da leggere. Se tutti i siti avessero contenuti fatti così bene, internet sarebbe decisamente più interessante da leggere.
Un caro saluto.

    Eliana Lazzareschi Belloni
    Reply maggio 6, 2017

    Cara Silvana ti ringrazio per questo tuo bellissimo commento. Sono davvero contenta che ti sia piaciuto. Spero riuscirai a visitare Spello quanto prima, ne rimarrai colpita.
    Un caro saluto anche a te!

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *