Weekend in Umbria: la quiete di Monteleone d’Orvieto


Ho trascorso l’ultimo weekend di febbraio in Umbria, precisamente a Monteleone d’Orvieto, lanciandomi nell’esplorazione di altre due deliziose cittadine limitrofe, Città della Pieve e Parrano.

Un weekend nei borghi umbri più insoliti è senz’altro la soluzione migliore se volete allontanarvi dal trambusto della città e desiderate visitare luoghi in cui una quiete arcadica fa da padrona.

Monteleone d’Orvieto è un borgo medievale di 1.467 abitanti, situato nell’estremo nord della provincia di Terni. Sonnecchia sui colli umbri dell’Alto Orvietano, dove la vista si apre su placidi panorami che spaziano fino alla Val di Chiana. Proprio per questo motivo in passato fu una roccaforte di avvistamento della città di Orvieto.

In questo articolo vi suggerisco dove dormire e cosa vedere durante un weekend a Monteleone d’Orvieto e nei suoi incantevoli dintorni.

 

 archi di Monteleone d'Orvieto

 

scorcio del borgo

 

scorcio di Monteleone d'Orvieto

 

scorcio del borgo

 

vicolo Monteleone d'Orvieto

 

Perché visitare Monteleone d’Orvieto:

Voglio partire subito elencandovi le due ragioni per cui dovreste visitare questo grazioso paesino: 

  • La calma qui sovrasta. Durante la mia passeggiata fra i suoi vicoli non ho incontrato una persona, colpevole anche un vento gelido che frustava i volti.

 

  • Il paesino dista 8 km dal casello autostradale ed è facilmente raggiungibile. Si trova in una posizione strategica: pochi km lo separano dalle città d’arte più belle del centro Italia. È dunque un perfetto luogo di partenza per pianificare gite di una giornata in Toscana e nel Lazio.

Cosa vedere:

Si entra nel paese da Porta Nord e si procede per la via principale, lungo la quale si addensano le abitazioni. 

Dalla piazza del Municipio si prosegue su un’antica via e si giunge a Piazza del Torrione, una terrazza che chiude il lato sud del paese. Qui la vista si affaccia sulla montagna di Cetona e il monte Arale, fino a scorgere il monte Amiata e i Monti Cimini.

Tenete in considerazione che tutto il territorio è ricco di aziende vinicole e caseifici ed è possibile, su richiesta, visitarle o partecipare a degustazioni di prodotti locali.

 

via principale

 

piazza Monteleone d'Orvieto

vista dalla terrazza

 

terrazza di Monteleone d'Orvieto


vista dalla terrazza di Monteleone

 

piazza Torrione

 

Dove dormire: Borgo Giorgione

Poco fuori Monteleone d’Orvieto, si trova questa elegante struttura. Un complesso rurale risalente ai primi dell’800, che è stato recentemente ristrutturato per volere dei suoi giovani proprietari, i due fratelli Beniamino e Giulio Assumma.

Esternamente i casali hanno mantenuto il loro aspetto rustico, grazie alla magia della pietra, ma all’interno l’arredamento fonde uno stile moderno a elementi antichi, come i soffitti con le travi di legno a vista.

Borgo Giorgione è luogo ideale per una fuga all’insegna della quiete.

Per maggiori informazioni consultate il sito ufficiale www.borgogiorgione.com

 

Casale di Borgo Giorgione

 

soggiorno di Borgo Giorgione

 

salotto Borgo Giorgione

 

ingresso Borgo Giorgione

 

cucina Borgo Giorgione

 

borgo giorgione

 camera Borgo Giorgione

Cosa vedere nei dintorni: 

A 6 km da Monteleone d’Orvieto, si trova la graziosa Città della Pieve (di cui vi parlerò in un prossimo articolo). Se volete rendere il vostro weekend ancora più rilassante, vi consiglio di recarvi alle Terme di San Casciano dei Bagni o a Chianciano Terme (rispettivamente a 25 km o 35 km). Se non l’avete ancora visitata, allora non potete perdervi la splendida Orvieto (30 km). Se siete amanti dello shopping, a 50 km c’è il Val di Chiana Outlet.

Come arrivare a Monteleone d’Orvieto:

Da Roma (direzione nord) e da Firenze (direzione sud) prendere l’uscita dell’autostrada A1 per Fabro. Superato il casello, voltare a sinistra, seguendo le indicazioni per Fabro Scalo. Giunti alla rotatoria, bisogna seguire le indicazioni per Monteleone d’Orvieto (circa 8 km).

Se siete in treno, invece, sappiate che tutti i treni regionali si fermano alla stazione di Fabro.

 

A tutti i lettori del mio blog, Borgo Giorgione ha deciso di riservare uno sconto. Trovi l’offerta qui. 

 

Spero di avervi ispirato a trascorrere un piacevole soggiorno in questa meravigliosa regione italiana.

Vi lascio al video del mio weekend e se volete visualizzarlo in HD direttamente su YouTube, ecco il link. Se vi va, iscrivetevi al mio canale! 🙂

 

Articolo scritto in collaborazione con Borgo Giorgione.

 


Ti è piaciuto questo articolo? Allora fammi sapere cosa ne pensi con un commento! 

Eliana Lazzareschi Belloni
About me

Scrittrice, web content writer, viaggiatrice. Viaggio con il corpo, la mente e lo spirito. Adoro la natura, i suoi colori e i suoi profumi. Mi piace leggere, ascoltare e immaginare.

YOU MIGHT ALSO LIKE

Le mole di Narni viste dall'alto
Le Mole di Narni: un pericoloso paradiso terrestre
July 11, 2017
Ragazza osserva le Fonti del Clitunno
Fonti del Clitunno: un eden naturalistico nell’Umbria
June 27, 2017
vicolo a Spello
Un giorno a Spello: cosa vedere nella capitale dei fiori
May 05, 2017
copertina video "una giornata a Spello"
Una giornata a Spello (video)
May 04, 2017
copertina video di Parrano
Parrano, piccolo borgo umbro (video)
April 19, 2017
Città della Pieve
Città della Pieve e la magia dei suoi vicoli
March 09, 2017

7 Comments

Giorgia - Voglio andare a vivere in montagna!
Reply marzo 3, 2017

Non c'è niente da fare, l'Umbria è una regione magica... e questi paesini che hai visitato ne sono la conferma :-)

    Eliana Lazzareschi Belloni
    Reply marzo 4, 2017

    Proprio così Giorgia! Troppo bella l'Umbria

Carlotta
Reply marzo 3, 2017

Che brava e che magico borgo!
Il video mi ha trasmesso una tranquillità incredibile complice il contesto davvero pacifico ed il montaggio delle musiche.
Brava, continua così :-)
Un abbraccio,
Carlotta

    Eliana Lazzareschi Belloni
    Reply marzo 4, 2017

    Sono contenta ti sia piaciuto, Carlotta! Grazie mille ☺️
    Ti mando un abbraccio!

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *